Il Governo Bonomi 1921 – 1922

A cura di:
LUIGI CAVAZZOLI
Titolo:
IL GOVERNO BONOMI 1921 – 1922

DESCRIZIONE
Il volume riporta i primi studi, sinora disponibili, mirati a storicizzare il Governo Bonomi dal 4 luglio 1921 al 26 febbraio 1922. Il contributo di Luigi Cavazzoli prende spunto dal testo dall’ultimo libro, rimasto incompleto, dello statista mantovano (La politica italiana dopo Vittorio Veneto, 1953), che costituisce un utile approccio alla conoscenza delle caratteristiche peculiari della crisi della democrazia italiana del primo dopoguerra. E prosegue il percorso avviato da Bonomi, con l’intento di offrire una lettura aggiornata di un momento cruciale della storia d’Italia, in cui il totalitarismo si avviava a subentrare alla democrazia liberale. La documentazione disponibile ha consentito di apprezzare la frenetica attività svolta dal Ministero, in settori quali l’industria e il commercio, le comunicazioni stradali, ferroviarie e fluviali, le bonifiche, in un Paese pervaso da una profonda crisi economica e sociale, nonché afflitto da episodi di vera e propria guerra civile. Nessun altro Governo dell’Italia monarchica e, poi, repubblicana, ha prodotto in otto mesi altrettanti decreti su questioni urgenti quali, ad esempio, la drammatica disoccupazione e la profonda crisi finanziaria, nonché leggi quadro di notevole spessore, relative alla riforma della pubblica amministrazione, della finanza locale e della scuola, puntualmente trasformati in legge, dal Parlamento. Il testo dei “Verbali del Consiglio dei ministri” e gli esempi della legislazione deliberata, riprodotti nelle rispettive Appendici, consentono al lettore di apprezzare la qualità e la mole della multiforme azione prodotta dal Governo.
Il saggio di Luigi Gualtieri svolge un’indagine approfondita sulle ragioni che determinavano la precarietà dei governi; un fenomeno, questo, tanto più grave in quanto si manifestava in un contesto che, invece, esigeva stabilità per affrontare con successo la ricostruzione morale e materiale della nazione, dopo la Grande guerra. In effetti nell’arco dei circa quindici mesi, che precedevano la “marcia su Roma”, si alternavano ben tre Governi (Bonomi, Facta I e II). L’autore ha però modo di osservare, che la gestione della cosa pubblica in Italia era gravemente danneggiata non soltanto dalla instabilità e mutevolezza dei Governi, ma pure dal fatto che ogni Ministero nuovo, pur sostenuto in prevalenza dagli stessi gruppi politici, riteneva suo dovere modificare, se non annullare, ciò che quello precedente aveva fatto, con un conseguente costo rilevante per il Paese. Ad interrompere bruscamente l’azione efficace e produttiva del Governo Bonomi, interveniva la formazione di un gruppo di circa 150 deputati, denominato “democrazia”, in cui erano confluite varie componenti del liberalismo. Lo scopo dell’iniziativa consisteva nel ricostituire l’egemonia liberale e, nel contempo, riportare Giolitti alla guida del Governo. Quest’ultimo obiettivo incontrava un ostacolo difficilmente superabile nel cosiddetto “veto di Sturzo”, cioè dei popolari, nei confronti dello statista di Dronero (suo collegio elettorale), cosicché, alla fine di febbraio 1922, subentrava un Governo di giolittiani, di basso profilo politico che, contrariamente a quello precedente di Bonomi, vantava il sostegno dei deputati fascisti e, pertanto, lasciava intendere un implicito segnale di via libera per la violenza squadristica, che in effetti si sarebbe puntualmente manifestata.

INDICE
Premessa
Abbreviazioni
LUIGI CAVAZZOLI
Il primo governo di Ivanoe Bonomi (1921-1922)
– Da Giolitti a Bonomi
– L’insediamento del primo governo Bonomi
– Bonomi e il fascismo
– La politica economica e sociale del governo
– Da Bonomi ai “giolittiani”
LUIGI GUALTIERI
Aspetti della politica nel regno d’Italia (1921-1922)
– La proliferazione dei gruppi e partiti politici
– I socialisti tra riformismo e massimalismo
– Il PPI in concorrenza con socialisti e liberali
– La monarchia e le sue tendenze
– L’atteggiamento dei liberali
– I radicali e la democrazia
– L’opportunismo disfattista dei fascisti
– Il gruppo repubblicano
– Il PCd’I e il mito rivoluzionario
APPENDICE 1
Verbali del Consiglio dei Ministri del Governo Bonomi
1921-1922
APPENDICE 2
Testi di leggi promosse dal Governo contro la disoccupazione
e per la realizzazione di opere pubbliche 1921-1922
Indice dei nomi

Categoria: Pubblicazioni Comment »


Lascia un commento



Back to top